Red Dead Redemption 2, rimossi a tappeto alcuni post negativi sul gioco


#1

Ieri ho scoperto per caso che praticamente tutti i siti italiani di videogiochi di maggior spicco hanno rimosso dalle loro pagine la news di inizio settembre secondo cui, a una presentazione privata di Red Dead Redemption 2, diversi dipendenti di GameStop avevano trovato il tutto noioso e quasi soporifero.

La news è ancora rintracciabile su molti siti di seconda fascia, ad esempio su Parliamo di Videogiochi, ma tutti i portali maggiori l’hanno rimossa (o se la sono vista rimuovere) sia dalle proprie pagine che dai risultati su Google, e anche cercando su posti come il Web Archive non si trova niente.

Le pagine cancellate in Italia…

Per fortuna invece le copie cache presenti su Feedly sono ancora lì, per cui vi riporto un po’ di esempi:

Nel caso del post di VG247.it non sono riuscito a trovare una copia cache su Feedly, ma ho trovato una copia del post cercandone il titolo su Google. Esistono diversi siti che “rubano” i contenuti da altri siti in maniera più o meno automatica, e in questo caso la cosa si è rivelata utile:

Va da sé che anche per gli altri post citati è possibile cercarne il titolo su Google per trovarne delle copie, ad esempio cercando quello del post di SpazioGames si trova che il post è ancora disponibile in versione integrale nella versione AMP del sito.

Ovviamente queste copie “spurie” dei post originali non è garantito che rimangano online, mentre invece le copie cache di Feedly le ho memorizzate sul server di Free Playing, e lì dovrebbero rimanere a meno di imprevisti! Nota tecnica: Feedly non permette di linkare una copia cache direttamente online, ma solo di salvarla offline, e solo con abbonamento premium, quindi anche per questo le copie cache prese da lì le ho dovute ricaricare sul server di Free Playing.

…e anche all’estero

Per curiosità ho cercato su Feedly anche tra i siti in lingua inglese, e anche lì ho trovato esempi, per quanto non così numerosi:

Curioso quest’ultimo caso: cliccando sul link vecchio si viene redirezionati a un altro post, che parla invece del merchandise di Red Dead Redemption 2.

Ad ogni modo, cercando red dead redemption 2 gamestop tra i siti in lingua inglese si può di nuovo notare la completa assenza di molti nomi grossi come Kotaku, Polygon, IGN, e così via. Eurogamer.net ha ancora online il post, ma cercandone il primo paragrafo su Google notiamo che nel motore di ricerca sono indicizzati solo post “copia”, ma non l’originale su Eurogamer.net.

EDIT 20/09/2018: Per caso ho di nuovo cercato l’articolo di Eurogamer e ora appare di nuovo su Google. Per fortuna avevo fatto uno screen di com’erano i risultati della ricerca e, ovviamente, adesso ho rifatto uno screen di come appaiono ora. Sarà stato un glitch di Google?

Possiamo quindi supporre (senza però averne la certezza, con i dati a disposizione al momento) che anche altri siti esteri possano aver pubblicato la news per poi rimuoverla (o vedersela rimossa) sia dalle proprie pagine che dai motori di ricerca.

E nel resto d’Europa? Per curiosità ho cercato red dead redemption 2 gamestop su Feedly, impostando però la lingua tedesca, e, senza stare ad addentrarmi troppo tra i risultati, ho trovato un esempio sul sito GIGA.de (con relativa copia spuria).

Cos’è successo?

Perché questa news, tutto sommato neanche così negativa, è stata rimossa in maniera così sistematica, e perché soprattutto dai siti di primo piano, mentre invece è ancora reperibile in molti siti di seconda fascia?

Parlandone ieri con Matteo Lupetti, ex newser di Webtrek Games sempre molto attento nelle sue analisi, lui mi ha suggerito che forse l’inghippo stava proprio nella query di ricerca associata alla news, red dead redemption 2 gamestop.

Provando a cercare ora su Google red dead redemption 2 gamestop la prima pagina di risultati contiene solo rimandi a pagine dove è appunto possibile preordinare il gioco nelle sue varie edizioni, la guida strategica, e così via.

Per avere i primi risultati relativi alla news dei dipendenti di GameStop addormentati bisogna andare in seconda pagina, lì dove di solito nessun utente di Google si spinge:

Impostando gli Stati Uniti come paese, il risultato è di nuovo che tutta la prima pagina è dominata da link “commerciali”, anche se nel mezzo sbucano un paio di video YouTube che riportano la news “incriminata”.

Ad ogni modo, per il 99% dell’utenza di Google sono i primi risultati sulla prima pagina a contare. Ovviamente gli screen li ho fatti usando Chrome in modalità incognito, ma i risultati relativi alle pagine USA potrebbero non corrispondere esattamente a quelli che vedrebbe un vero utente USA, dato che Google probabilmente tiene conto anche della provenienza geografica dell’IP di chi fa le ricerche.

Detto ciò, l’ipotesi formulata da Matteo è che chi cerca red dead redemption 2 gamestop lo faccia perché interessato a comprare o preordinare il gioco, e ovviamente vedersi tra i risultati della ricerca anche post che parlino di un gioco “noioso” e che “fa addormentare” potrebbe portare l’utente a ripensare l’acquisto.

L’ipotesi che si può fare dunque è che si volesse una pagina priva di risultati “negativi” per la query red dead redemption 2 gamestop, in modo da non avere possibili intoppi nel processo che porta l’utente dall’intenzione di acquisto alla finalizzazione dello stesso.

Sempre seguendo questa ipotesi è comprensibile anche come mai siano spariti tutti i post “da prima pagina Google” dei siti maggiori, mentre quelli dei siti di seconda fascia sono ancora tutti lì, dalla seconda pagina dei risultati in poi.

Con questo post mi fermo qui: la mia intenzione era solo di mettere sul piatto un po’ di dati il più oggettivi possibili, specificando chiaramente dove invece si andava nel campo delle ipotesi.

Perciò, lascio a voi il farvi un’idea di ciò che possa essere “davvero” successo!